Fusilli con crema di finocchietto selvatico.

Autore:

Categoria:

In Sicilia, le foglie del finocchio selvatico sono uno degli ingredienti essenziali per preparare la famosissima Pasta con le sarde, ma c’è un ottimo piatto che viene preparato con lo stesso finocchio selvatico che è altrettanto buono, profumato e direi anche delicato, che viene preparato col finocchio e senza le sarde fresche, si tratta di una crema di finocchietto che poi servirà a condire la vostra pasta. Io preferisco usare i fusilli, ma è chiaro che potrete usare qualsiasi altra pasta corta.

Da dire a chi non è siciliano che il finocchio selvatico è una pianta erbacea perenne,  che cresce spontanea nelle regioni mediterranee e che in Italia è diffusa nelle zone costiere. In Sicilia ne cresce in abbondanza e si sviluppa nei luoghi incolti e secchi.

Ingredienti per 6 persone:finocchietto

1 mazzo di finocchio selvatico
1 cipolla
6 acciughe sott’olio
olio extra vergine d’oliva
sale
pepe nero
panna da cucina
pinoli

 Procedimento per la realizzazione del piatto:

finocchietto selvaticoPulite il finocchio, privandolo delle parti più dure, lavatelo e fatelo bollire in acqua salata per circa 10 minuti. Lasciate intiepidire il finocchietto lessato, strizzatelo per eliminare l’acqua in eccesso, quindi ponetelo su un tagliere e tritatelo con un coltello.
Tenete da parte l’acqua di cottura che vi servirà per cucinare la pasta.
Tritate la cipolla e mettetela in una padella con dell’olio extra vergine d’oliva, quando sarà poco dorata aggiungete le acciughe sott’olio e fatele sciogliere. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura del finocchietto. Lasciate cucinare per una decina di minuti a fiamma media e coperto.
Una volta cotto il finocchietto, trasferite il tutto in un recipiente profondo e frullate con il mixer ad immersione. Nel caso in cui la crema di finocchio vi sembri troppo densa, diluite con un po’ d’acqua di cottura del finocchietto.
Versate il finocchietto frullato in un tegame, aggiungete una confezione di panna da cucina  e rimettere nel fuoco. Dopo qualche minuto il condimento è pronto. Cucinate la pasta nell’acqua di cottura del finocchio selvatico e quando sarà cotta scolatela e conditela col vostro condimento. Distribuitela  e aggiungete su ogni piatto dei pinoli tostati.

Servite ben calda.

 

Rimani sempre aggiornato con la cultura, segui Palermoviva

9,937FansLike
412FollowersSegui
536FollowersSegui
Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Pasta chi vruocculi arriminati

La pasta chi vruocculi arriminati è uno dei piatti palermitani per eccellenza insieme alla pasta con le sarde e gli anelletti al forno. Il nome...

Nutella di Pistacchio di Bronte fatta in casa

Oggi scopriremo la ricetta della crema dolce di pistacchio di Bronte, una preparazione spalmabile simile alla più famosa Nutella. La Sicilia è ormai famosa in...

Listarelle di peperoni in agrodolce

I peperoni in agrodolce sono un contorno molto diffuso nella cucina siciliana, ottimi per accompagnare piatti a base di carne, di pesce o riso...

La tradizione dell’Immacolata…in cucina

La festa dell'Immacolata inaugura il periodo delle festività natalizie e a Palermo devozione e tradizione si fondono facendo di questa ricorrenza una delle feste...

Conclusi i lavori di consolidamento del Castello di Calatubo

Alcamo (TP), sabato 23 novembre 2019 Presentati oggi i lavori di consolidamento, appena conclusi, delle antiche strutture murarie del Castello di Calatubo ad Alcamo (TP),...

Quando Aretha Franklin incantò Palermo (video)

Nel Luglio 1970 il pubblico di Palermo aspettava con grande impazienza l'arrivo di Aretha Franklin. C'era grande attesa sul malconcio campo della Favorita e...