La marmellata di arance con zucchero di canna

La marmellata d'arance è una conserva classica siciliana, ottima per la prima colazione o per merenda

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

22,446FansLike
1,081FollowersSegui
633FollowersSegui

marmellata-daranceLa marmellata di arance è una ricetta tanto facile, quanto buona. Ottima se gustata a colazione su di una fetta di pane, eccellente per farcire crostate e biscotti.
Il periodo migliore per prepararla è quello che va da Dicembre a Febbraio, periodo in cui le arance in Sicilia sono abbondanti. Unica raccomandazione! Le arance devono essere biologiche, senza alcun trattamento chimico.

INGREDIENTI

1 Kg di polpa di arance (corrisponde a circa 2 chili di arance)
800/900 grammi di zucchero di canna 
1 limone

Lavate le arance e mettetele a bagno in un recipiente con acqua per 10 – 12 ore.
Asciugatele, togliete, con un coltellino affilato, la sola scorza arancione a 3 arance circa, la parte bianca risulta amara, in  modo da togliere parte dell’olio essenziale che è  molto amaro.
Lessatele qualche minuto in acqua bollente e ripetete la stessa operazione per 3 volte, buttando via l’acqua ogni volta. Scolatele, tagliuzzatele e lasciatele da parte.
Sbucciate tutte le arance portandole a vivo, fatele a pezzetti eliminando semi e fili.
Raccogliete in una pentola la polpa e mettete sul fuoco. Portate a ebollizione e lasciate cuocere per 15 minuti circa. Frullate la polpa con un frullatore ad immersione e aggiungete lo zucchero, il succo di limone e le scorzette. Mescolate e continuate a cucinare per circa 30 minuti, mescolando di tanto in tanto. La marmellata sarà pronta quando messa qualche goccia in un piatto non cola, deve risultare densa.
Nel frattempo avrete messo i vasetti a sterilizzare in forno a circa 150 gradi per 15 minuti.
Versate la marmellata ancora calda nei vasetti di vetro caldi. Chiudeteli ermeticamente e lasciateli raffreddare capovolti e copertii con un panno. Una volta freddi potete rigirarli e porre in dispensa.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Pasta a taianu

La Pasta a "taianu" o in tegame, è un piatto tipico di Cefalù, cittadina in provincia di Palermo ma che in realtà, come tante pietanze siciliane,...

Riserva Borbonica di Boccadifalco e Torre Milinciana

Prima di iniziare può essere utile forse fare un breve riassunto del quadro storico in cui si inserisce la storia della Riserva Reale di...

Crema di cavolfiore con pancetta affumicata

Questa ricetta di un primo piatto ottimo da gustare e per giunta salutare, non appartiene alla tradizione culinaria siciliana. Tuttavia l'abbiamo inserita perché frutto...

Il loggiato di San Bartolomeo, l’Ospedale degli Incurabili

Il Loggiato di San Bartolomeo adesso è solo una facciata che guarda sul mare, vicino Porta Felice. Un prospetto di 14 archi divisi in...

Carciofi a sfincione

Dal sapore unico e intenso i Carciofi a Sfincione sono un piatto tipico di Palermo, che noi palermitani siamo soliti chiamare in dialetto “Cacuoccioli...

Le Crocchè o Cazzilli palermitani

Le "Crocchè" o "Cazzilli" sono una delle specialità gastronomica “da strada” della cucina palermitana. Sono crocchette di patate modellate con una tipica forma ovale...