Museo di Palazzo Mirto

Una istantanea sull'architettura e l'aristocrazia di Palermo congelato negli arredi e nei dettagli di ogni giorno.

Autore:

Categoria:

13,528FansLike
478FollowersSegui
576FollowersSegui

Palazzo Mirto - Salone degli arazziPalazzo Mirto è un meraviglioso museo che si offre ai visitatori come un prezioso informatore sul “modus vivendi” cioè le abitudini e lo stile di vita della nobiltà del tempo.
Il percorso inizia dai corpi bassi dell’edificio, usati solitamente come servizi, dove erano allocate le scuderie, le rimesse per le carrozze, le cucine, i magazzini per le derrate alimentari ed altri locali destinati a depositi per la conservazione di paglia e fieno.
Il primo piano, o piano nobile, presenta una sequenza di ambienti sontuosamente arredati, che si susseguono uno dopo l’altro: la sala del Novelli”, il salotto detto del “Salvator Rosa”, poi tutta una serie di salotti denominati dai colori rosa, giallo, giallo verde  e culminanti nel Salone del Baldacchino e nel Salone degli Arazzi. In quest’ultimo si svolgevano le feste e tutte le cerimonie ufficiali della famiglia e che tendevano ad esaltare l’eccellenza del casato, il suo indiscutibile prestigio, ma soprattutto rappresentavano l’occasione per ribadire l’appartenenza ad un ceto esclusivo.
Il secondo piano del palazzo era destinato alla vita quotidiana della famiglia, si compone di  stanze più intime, ma comunque arredate con eleganza e gusto. Si può vedere la camera da letto dei principi, la sala da pranzo, due biblioteche ed una sequenza di studi e salotti che presentano analoghi elementi decorativi del piano nobile.

Leggi ⇒ La storia e i dettagli del Palazzo Mirto


Museo di Palazzo Mirto
Palermo, Via Merlo 2 (piazza Marina)
Tel. +39 091 6164751

Orari e prezzi:

Il museo è aperto a pagamento dal martedi al sabato dalle 09.00.alle 18.00
La domenica e festivi dalle 09.00 alle 13.00
Lunedì chiuso

L’ingresso gratuito per tutti i visitatori la prima domenica di ogni mese.

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

5 COMMENTI

  1. Gli orari di palazzo mirto non corrispondono. Il museo è aperto dal martedi al sabato dalle 09.00.alle 18.00 la domenica e festivi dalle 09.00 alle 13.00. L’ingresso è gratuito per i visitatori fino a 18 anni, dai 18 ai 24 anni è ridotto, dai 25 in su il costo è di 6 euro, mentre non è più disponibile l’ingresso gratuito per gli over 65 in base alla normativa del ministero dei beni culturali. Nel contempo è stata istituito l’ingresso gratuito per tutti i visitatori la prima domenica di ogni mese.

      • Un tuffo nel passato, nella magnificenza d’altri tempi… Palazzo Mirto ti dà l’idea della Palermo capitale dei secoli scorsi, città europea, del suo fasto e della sua ricchezza, materiale, artistica e culturale. Nel palazzo non sono previste visite guidate ma se sei innamorato della Sicilia come lo siamo noi il tuo interesse non resta mai deluso, incontrandosi con la generosità con cui i siciliani condividono con te l’amore per la loro terra offrendoti il loro tempo e le loro conoscenze. Perciò in realtà siamo stati accompagnati nella visita del palazzo, con spiegazioni accattivanti ed esaurienti che ci hanno permesso di apprezzare meglio gli arredi, le preziose collezioni, gli interventi strutturali sull’edificio nel corso del tempo. Così nei nostri ricordi entusiasti della Sicilia, oltre alle bellissime isole, al mare, ai siti archeologici greci, punici, romani, allo splendore della Sicilia normanna – e alla cucina e pasticceria! – ora c’è un posto speciale anche per le residenze nobiliari! GRAZIE

  2. Hola, me comunico con vosotros para agadeceros la información de vuestra web. En octubre de este año pienso estar una semana en Palermo y me ha servido de mucho consultar vuestra página sobre todo en el apartado de Villas por el que tenía especial interés. A la vuelta de mi viaje si consigo escribir un relato del mismo os lo mandaré. Podrá ser “Un valenciano en Palermo”. Un saludo y muchas gracias.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Villa Trabia

Com'è abbastanza noto, sin dal XVII secolo presso l'aristocrazia siciliana, che possedeva già sontuosi palazzi a Palermo, si era affermata la consuetudine di costruire...

Bonus cultura: una guida per aiutare i diciottenni a capire come utilizzarlo

Come usare il bonus Cultura 18app? È un'iniziativa del Ministero per i giovani ed è dedicata a promuovere la cultura! Se sei nato nel 2002 e...

Chiesa del Carmine: dentro il cuore di Ballarò

Quante volte, da ragazzo, sono passato davanti al portone della chiesa del Carmine senza accorgermi della sua esistenza? Gli anni della prima adolescenza, quando...

L’urna con le ossa di Santa Rosalia

Fra qualche giorno ricorrerà il 397° festino della nostra amatissima patrona Santa Rosalia, ma anche quest’anno ci toccherà rinunciare alla sfilata del carro trionfale...

Rosalia Sinibaldi “la Santuzza”, Signora di Palermo

Rosalia Sinibaldi non è soltanto un’immagine ritratta in uno dei quadri presenti all’interno della Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, né una rappresentazione lapidea che...

Il Barone Agostino La Lomia al Grand Hotel delle Palme

Lo storico albergo ‘Grand Hotel delle Palme’ di Palermo ha riaperto, dopo due anni di restauro, mantenendo integro l’ambiente Liberty dell’epoca. L’antico Hotel di...