Pasta con pesto di pistacchio di Bronte speck e noci

Autore:

Categoria:

16,020FansLike
478FollowersSegui
619FollowersSegui

??????????????Il pistacchio (dal greco Pistàkion) è una pianta Mediterranea, coltivata per i semi.
In siciliano viene anche chiamato “frastuca e frastucara” che stanno ad indicare rispettivamente il frutto e la pianta.
Termini derivanti dall’arabo “fristach” e “frastuch”.
Il termine “frastucata” indica anche un dolce di Bronte a base di pistacchio, mentre il termine  “frastuchino” il colore verde pistacchio.
Una varietà di pistacchi, molto rinomata per gusto e profumo cresce sui terreni accidentati di Bronte (provincia di Catania) e in nessun altra parte d’Europa.
Il pistacchio è un ingrediente fondamentale di molte preparazioni tipiche siciliane,  ed è con un pesto di pistacchio, magari appunto di Bronte, che oggi vi consiglio di preparare delle caserecce o delle trofie o delle classiche pennette, e vedrete come conquisterete i migliori palati della vostra tavola!

Ingredienti x 4 persone

400 gr. pasta a scelta
150 gr. speck
un vasetto di pesto di pistacchio circa 200 gr
pistacchio in granelli (di Bronte)
olio extravergine d’oliva
1 confezione di panna da cucina
10 noci circa
pepe nero macinato

Procedura:

Fate bollire dell’acqua, salatela e appena raggiunta la bollitura versate la pasta. Nel frattempo prendete una padella antiaderente versate un po’ d’olio e aggiungete lo speck tagliato a striscioline fate rosolare, ora versate il vasetto di pesto e continuare la cottura ancora per 1 minuto, a questo punto versare una confezione di panna da cucina, amalgamare il tutto e spegnete il fuoco.
Quando la pasta sarà cotta, scolatela lasciandola umida (conservate in un recipiente un po’ di acqua di cottura), versatela nella padella e accendete nuovamente la fiamma amalgamate per 1 min. Qualora risultasse asciutta aggiungere un po’ di acqua di cottura.
Pepate e aggiungete i gherigli di noci precedentemente pestati grossolanamente.
Disponete la pasta nei piatti e cospargete di granella di pistacchio.

Buon appetito…

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La peste a Palermo nel 1575

Una terribile epidemia colpì Palermo nel 1575, precisamente la mattina del 9 Giugno, quando, nel quartiere di San Domenico si trovò una donna morta...

Le cupole rosse della Palermo Arabo Normanna

Il dilemma cupole, una tematica che riguarda la nostra storia nel periodo arabo-normanno potrà apparire strano e contraddittorio: saranno state veramente rosse o no? Da...

Chi è il Cittadino Marchese Francesco Paolo?

Fermi in mezzo al traffico di Viale Regione Siciliana, a tutti i palermitani sarà capitato di notare dei piccoli cartelli, affissi sui cavalcavia e...

Le torri di Sicilia

In un video curato da Sicilia Svelata, ci viene spiegata con perizia la funzione delle torri d'avvistamento poste su tutta la costa settentrionale siciliana. Queste...

La siccità in Sicilia, una punizione divina

Le annate di siccità in Sicilia non sono certo una novità. La nostra storia è piena di episodi tragici ed annate di grande carestia...

Stradale di Bellolampo

Lo stradale di Bellolampo va dalla via Castellana al bivio di Torretta. La strada si inerpica sul monte Bellolampo, lungo la strada provinciale che conduce...