Pasta con pesto di pistacchio di Bronte speck e noci

Autore:

Categoria:

13,528FansLike
478FollowersSegui
576FollowersSegui

??????????????Il pistacchio (dal greco Pistàkion) è una pianta Mediterranea, coltivata per i semi.
In siciliano viene anche chiamato “frastuca e frastucara” che stanno ad indicare rispettivamente il frutto e la pianta.
Termini derivanti dall’arabo “fristach” e “frastuch”.
Il termine “frastucata” indica anche un dolce di Bronte a base di pistacchio, mentre il termine  “frastuchino” il colore verde pistacchio.
Una varietà di pistacchi, molto rinomata per gusto e profumo cresce sui terreni accidentati di Bronte (provincia di Catania) e in nessun altra parte d’Europa.
Il pistacchio è un ingrediente fondamentale di molte preparazioni tipiche siciliane,  ed è con un pesto di pistacchio, magari appunto di Bronte, che oggi vi consiglio di preparare delle caserecce o delle trofie o delle classiche pennette, e vedrete come conquisterete i migliori palati della vostra tavola!

Ingredienti x 4 persone

400 gr. pasta a scelta
150 gr. speck
un vasetto di pesto di pistacchio circa 200 gr
pistacchio in granelli (di Bronte)
olio extravergine d’oliva
1 confezione di panna da cucina
10 noci circa
pepe nero macinato

Procedura:

Fate bollire dell’acqua, salatela e appena raggiunta la bollitura versate la pasta. Nel frattempo prendete una padella antiaderente versate un po’ d’olio e aggiungete lo speck tagliato a striscioline fate rosolare, ora versate il vasetto di pesto e continuare la cottura ancora per 1 minuto, a questo punto versare una confezione di panna da cucina, amalgamare il tutto e spegnete il fuoco.
Quando la pasta sarà cotta, scolatela lasciandola umida (conservate in un recipiente un po’ di acqua di cottura), versatela nella padella e accendete nuovamente la fiamma amalgamate per 1 min. Qualora risultasse asciutta aggiungere un po’ di acqua di cottura.
Pepate e aggiungete i gherigli di noci precedentemente pestati grossolanamente.
Disponete la pasta nei piatti e cospargete di granella di pistacchio.

Buon appetito…

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La storia della manna in Sicilia

La storia della manna in Sicilia ha radici molto antiche, risalgono probabilmente agli arabi che importarono nella "terra del sole" i frassini da manna,...

Villa Trabia

Com'è abbastanza noto, sin dal XVII secolo presso l'aristocrazia siciliana, che possedeva già sontuosi palazzi a Palermo, si era affermata la consuetudine di costruire...

Bonus cultura: una guida per aiutare i diciottenni a capire come utilizzarlo

Come usare il bonus Cultura 18app? È un'iniziativa del Ministero per i giovani ed è dedicata a promuovere la cultura! Se sei nato nel 2002 e...

Chiesa del Carmine: dentro il cuore di Ballarò

Quante volte, da ragazzo, sono passato davanti al portone della chiesa del Carmine senza accorgermi della sua esistenza? Gli anni della prima adolescenza, quando...

L’urna con le ossa di Santa Rosalia

Fra qualche giorno ricorrerà il 397° festino della nostra amatissima patrona Santa Rosalia, ma anche quest’anno ci toccherà rinunciare alla sfilata del carro trionfale...

Rosalia Sinibaldi “la Santuzza”, Signora di Palermo

Rosalia Sinibaldi non è soltanto un’immagine ritratta in uno dei quadri presenti all’interno della Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, né una rappresentazione lapidea che...