Risotto con frutti di mare

Autore:

Categoria:

risotto ai frutti di mareUn classico della cucina tipica siciliana, un piatto di ogni stagione e sicuramente amato dai migliori palati. Il trucco per un buon risotto è che il pesce sia fresco.

Ingredienti

Riso Carnaroli 350 g
Cozze 1 kg
Vongole 1/2 kg
Calamari già puli 350 g
Gamberi sgusciati 350 g
Prezzemolo 1 mazzetto
Aglio 3 spicchi
1 scalogno
Vino bianco 1 bicchiere
Olio extravergine d’oliva q.b.
Peperoncino 1
15 pomodorini ciliegia
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Brodo di pesce o vegetale

Per cominciare pulire bene il pesce.
Lavate cozze e vongole accuratamente sotto acqua corrente. Raschiare la superficie esterna della conchiglia per rimuovere eventuali incrostazioni. Prendete due casseruole, in una versate le vongole e nell’altra le cozze. Copritele con un coperchio  e fate cuocere per qualche minuto, sino a che non si saranno aperte tutte le conchiglie. Scartate quelli che si presentano con la conchiglia rotta o già aperta e quelli che rimangono chiusi dopo la cottura non sono buoni.
Tirate fuori i molluschi dalla loro corazza e poneteli in un recipiente.  Adesso  tagliateli a pezzetti i calamari già puliti, precedentemente. Fate soffriggere leggermente l’aglio con il peperoncino, aggiungete i calamari, cozze e vongole, aggiungete i pomodorini tagliati a metà, salate pepate e fate cuocere a fuoco moderato per circa 3 minuti. Aggiungete i gamberi e  sfumate con mezzo bicchiere di vino.
Tritate lo scalogno e fatelo appassire in una casseruola insieme all’olio. Aggiungete il riso e fatelo tostare per alcuni minuti mescolando. Sfumate con il vino rimasto e aggiungere piano piano il brodo, un mestolo alla volta, aggiungere la zuppetta di pesce e continuare la cottura. Aggiungere il prezzemolo.
Servite il  risotto caldo decorato a piacimento da qualche gamberetto intero e magari con qualche goccia di pesto di prezzemolo.

Buon appetito!

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Via Alessandro Paternostro

Via Paternostro va da via Alloro a via Vittorio Emanuele, costeggiando piazza San Francesco. Prende il suo nome dal giurista e patriota Alessandro Paternostro, nato...

Rosalia Sinibaldi “la Santuzza”, Signora di Palermo

Rosalia Sinibaldi non è soltanto un’immagine ritratta in uno dei quadri presenti all’interno della Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, né una rappresentazione lapidea che...

Celebrazione di matrimonio di massa a Palermo

Nel 1934 a Palermo come in altre città d'Italia si celebrò "la Sagra della Nuzialità", una celebrazione di matrimoni di massa voluti da Mussolini ...

Alberto Amedeo, re di Sicilia… a sua insaputa

Il nome di Alberto Amedeo a Palermo è famoso per via dell’omonima strada che migliaia di cittadini percorrono ogni giorno. Pochi però sanno chi...

La statua di Sant’Antonio salvata dalle acque

Nella vecchia parrocchia dell’Arenella, che sorge nel complesso edilizio dell’antica tonnara, si trovava una statua in legno raffigurante Sant'Antonio. La storia (o la leggenda)...

Le proprietà del carciofo che non ti aspetti

Il Carciofo è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Composite (o Asteracee). È un ortaggio molto comune nel meridione d'Italia e particolarmente in...