Stop agli sprechi alimentari

stop agli sprechiLa Francia ha emanato una legge che obbliga tutti i Supermercati ad offrire il cibo avanzato o appena scaduto e ancora buono.
No agli sprechi alimentari!
Se tutto il mondo prendesse ad esempio una tale campagna, non ci sarebbe più gente che patisce la fame.
Il mondo produce tanto di quel cibo che è davvero vergognoso realtà apprendere che c’è chi non può far la spesa e non sa come sfamare i propri figli.
Questa amara realtà non è lontana da noi, anche a Palermo c’è gente “oggi” che non può far la spesa. E’ per questo che  è nata un’associazione “Addio Spreco”, composta da indigenti che vivono questa realtà, che raccoglie cibo dai supermercati, ristoranti, rosticcerie, panifici… per distribuirli alle famiglie povere. Pensate quanto cibo che non si è riuscito a vendere in giornata va sprecato e magari gettato nelle pattumiere. Capita spesso di trovare un cibo che scade quel giorno e l’indomani non sarebbe più vendibile, capita più spesso di quanto noi possiamo pensare. Un panificio non può più rivendere il pane del giorno prima o la rosticceria non venduta. Uno yogurt scaduto oggi non è di certo immangiabile nei giorni a venire… Ecco che molta gente, se fossimo più sensibili, potrebbe usufruirne. Ci sono molti negozi di alimentari che a Palermo si sono sensibilizzati a tale problema e donano, arrivati a sera, tutto quello che non potrebbe vendere l’indomani, e pensare che, grazie a loro, molti bambini si portano la merenda a scuola e molte famiglie hanno di che sfamarsi!
Questo spreco non è più sopportabile! Non è più sostenibile! dichiara l’associazione “Addio Spreco” Il Progetto prevede la distribuzione di cibo per 50/60 famiglie per ora, famiglie che saranno comunque scelte sulla base dell’ISEE, selezionate o segnalate dalla parrocchia.
Il cibo se non lo butti basta per tutti“, è questo il motto dell’associazione che mira a combattere questa  tendenza allo spreco.
Anche Addiopizzo sostiene l’iniziativa, coinvolgendo alcuni commercianti del settore agro-alimentare, che fanno già parte del loro circuito.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.