The Oratory of San Lorenzo

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
581FollowersSegui

The oratory of San Lorenzo takes its name from an older church on which it was founded in 1569 by a company of Franciscan friars who, initially, had taken on the task of burying the less well-off dead in the neighborhood of Kalsa.
Inside the oratory, located next to the church of San Francesco d’Assisi, there are those that are probably the most beautiful representations made by Giacomo Serpotta. The entire sculptural complex is balanced and the figures represented are graceful and plausible. The interior walls of the naves are occupied by some main statues, depicting the Virtues, surrounded by myriads of putti with different attitudes that take up the theme of Virtue which frame them. Under each window are represented episodes from the life of St. Francis on the left and episodes from the life of St. Lawrence on the right. The back of the nave is almost entirely occupied by the scene of the Martyrdom of San Lorenzo, an authentic masterpiece of its kind. On the altar two angels surround one of the most beautiful and important paintings that Palermo has owned, “The Nativity of the Lord”, painted by Caravaggio in the summer of 1609 (or more probably around 1600 in Rome) and unfortunately stolen in 1969. Although the space once allocated to the canvas is occupied by a copy of the same size, the artistic void left by the work remains unbridgeable.
Finally, note the seats along the side walls of the aisles, widely decorated and inlaid with various themes.

 

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....

Gaetano Fuardo, il siciliano che inventò la benzina solida e rischiò di cambiare la storia

Il nome di Gaetano Fuardo e della sua benzina solida avrebbe potuto essere presente in tutti i libri di storia del ‘900, eppure oggi...

La chiesa di San Ciro a Palermo: storia di un monumento abbandonato

Se ti immetti in autostrada per Catania, chissà quante volte hai visto la chiesa di san Ciro e qualcuno probabilmente neppure ne conosce il...

Torna a Palermo “Le vie dei tesori”. Tutti i luoghi aperti alle visite

Le Vie dei Tesori è tra i più grandi Festival italiani dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale, monumentale e artistico delle città di Palermo ma anche della Sicilia.

Chiesa di Sant’Anna la Misericordia

La Chiesa di Sant'Anna, che con la sua mole domina l’omonima piazza, un tempo chiamata “Piano della Misericordia”, a pochi metri dall’antico mercato di...