The Oratory of San Lorenzo

Autore:

Categoria:

The oratory of San Lorenzo takes its name from an older church on which it was founded in 1569 by a company of Franciscan friars who, initially, had taken on the task of burying the less well-off dead in the neighborhood of Kalsa.
Inside the oratory, located next to the church of San Francesco d’Assisi, there are those that are probably the most beautiful representations made by Giacomo Serpotta. The entire sculptural complex is balanced and the figures represented are graceful and plausible. The interior walls of the naves are occupied by some main statues, depicting the Virtues, surrounded by myriads of putti with different attitudes that take up the theme of Virtue which frame them. Under each window are represented episodes from the life of St. Francis on the left and episodes from the life of St. Lawrence on the right. The back of the nave is almost entirely occupied by the scene of the Martyrdom of San Lorenzo, an authentic masterpiece of its kind. On the altar two angels surround one of the most beautiful and important paintings that Palermo has owned, “The Nativity of the Lord”, painted by Caravaggio in the summer of 1609 (or more probably around 1600 in Rome) and unfortunately stolen in 1969. Although the space once allocated to the canvas is occupied by a copy of the same size, the artistic void left by the work remains unbridgeable.
Finally, note the seats along the side walls of the aisles, widely decorated and inlaid with various themes.

 

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile e redattore di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Zuppa di lenticchie

La potete gustare al naturale con dei crostini di pane abbrustolito o passarla nel passaverdure per ottenere una delicata vellutata o aggiungendo della pasta...

Tartufi alle noci

Protagonisti di questa antica ricetta siciliana sono le noci e il cioccolato. Ci sono numerose ricette che possiamo preparare con le noci, alimento ricco di proprietà nutritive e...

Campanile della Chiesa di S. Giuseppe Cafasso

Nel centro storico di Palermo, adiacente all’antico complesso monumentale di San Giovanni degli Eremiti  vi è la Chiesa di San Giuseppe Cafasso, un tempo...

Palermo sotterranea: Alla scoperta dei Qanat

Tutti conosciamo, più o meno direttamente, le bellezze che Palermo offre ai suoi visitatori. Almeno quelle superficiali. In realtà a Palermo, come in altre...

Il Noviziato dei Gesuiti e la Chiesa di San Stanislao Kostka

Il Noviziato dei Gesuiti era la più grande delle case Gesuitiche di Palermo; ad esso era annessa la chiesa intitolata a San Stanislao Kostka,...

Sfingi siciliane di Carnevale

Dolce fritto, tipico della cucina siciliana, le "Sfingi" o "Sfinci" sono piccole e soffici palline di pasta lievitata e fritti in olio bollente, preparate...