Samu miniatura_1

La via Mendola va dalla via Oreto alla via Sebastiano La Franca, era prima denominata fondo Mendola, data l’assenza di costruzioni che ne costituiscono il profilo stradale.

L’origine del nome della via non è certo, ma si ipotizza che possa provenire dall’italianizzazione del termine siciliano “mennula” (mandorla), che doveva essere venduta in questa zona, situata nelle campagne vicino alle porte cittadine. Il grido dei venditori “A mennula cavaliera”, stava ad indicare una qualità di mandorla molto buona e portò alla nascita di un titolo onorifico fittizio di “Cavaliere della Mendola” che veniva scherzosamente affibbiato a coloro i quali non riuscivano ad ottenere un titolo vero.

Un’altra possibile origine del nome è legata ad un possibile proprietario terriero che diede il nome al fondo, oppure ad Antonio Mendola, favarese figlio del barone Giuseppe Mendola, che fu un importante studioso di agricoltura ed ampelografia. Nel XIX secolo fu uno dei primi ad introdurre i concimi chimici e fu fondatore di un orfanotrofio per i figli delle vittime di incidenti sul lavoro. Lasciò moltissimi manoscritti sull’ampelografia che sono tutt’ora conservati alla biblioteca di Favara.

[mappress mapid=”56″]

4 COMMENTI

      • il cognome Mendola viene dal dialetto mennula che significa mandorla, del resto nello stesso blasone è raffigurato il mandorlo oltre al cane e alla stella. La notizia è correttamente riportata nello “Stradario storico della città di Palermo a cura di Francesco Calascibetta, edito dal Comune di Palermo, Ufficio anagrafe- elettorato redatto a seguito del IX censimento del 1951. Da allora importanti e pregevoli stradari hanno messo inspiegabilmente in forse la reale provenienza del nome del Rione e della Via. Le dirò di più, le famiglie M. di Fontana degli Angeli Baroni di Favara e quella dei possidenti palermitani non sono le medesime, o comunque l’originaria parentela si perde ormai nella memoria. Grazie comunque della attenzione. cordiali saluti!

  1. Il Fondo Mendola si chiamava così perché apparteneva alla famiglia Mendola, il mio trisnonno, Francesco Mendola ne è stato l’ultimo proprietario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.