Zucchine ripiene ai funghi

Le zucchine sono uno di quei piatti della cucina povera contadina, genuine, prive di grassi e molto versatili, crude o cotte in vari modi, un cibo davvero da non sottovalutare

Autore:

Categoria:

Le zucchine fanno parte di quei piatti provenienti dalla tradizione contadina, e quindi di uso comune nelle nostre famiglie. Sono un alimento molto povero di calorie e quindi molto amato da chi vuole stare in linea
Io vi descrivo una ricetta con un ripieno ai funghi, ma è ovvio che potete metterci dentro tutto ciò che la vostra fantasia vuole esprimere e il vostro palato vuol gustare.

Ingredienti:

4 zucchinette verdi
1 cipolla
4 funghi
50 g di salamino piccante
olio extra vergine d’oliva
sale, pepe
pangrattato
1 uovo

 

Per preparare le zucchine ripiene, iniziate lavando le zucchine, togliete le estremità e tagliatele a metà per lungo. Sbucciate e tritate la cipolla finemente, e fatele soffriggere in due cucchiai di olio  insieme alla polpa delle zucchine che avrete tolto delicatamente scavando con un cucchiaino, lasciate cuocere il tutto per qualche minuto, a questo punto aggiungete i funghi precedentemente spellati e tagliuzzati, aggiustare di sale e pepe e continuare la cottura per qualche altro minuto.

A fuoco spento aggiungete un uovo, il salamino spezzettato, mescolate e riempite con il composto le zucchine, dopo che avrete aggiunto un pizzico di sale. Disponete le zucchine ripiene in una teglia oliata.
Per ultima cosa cospargete di pangrattato, condite con un filino d’ olio  e cuocetele nel forno per circa 20 minuti, affinché avranno una bella crosticina dorata. Quando le toglierete dal forno, lasciatele riposare le zucchine ripiene per 5 minuti prima di servirle.
Potete servirle accompagnate da patate.

Buon Appetito!

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Chiesa di Sant’Agostino (detta di Santa Rita)

La Chiesa di Sant'Agostino a Palermo, nota localmente come «Chiesa di Santa Rita» ha una storia molto antica. Edificata intorno al 1275 là dove...

Turisti nella propria città

Quanto sappiamo della storia e dei luoghi d’interesse della nostra città? Purtroppo la maggior parte di noi ne sa davvero poco e camminando ogni...

Spaghetti alla carrettiera

Gli Spaghetti alla Carrettiera sono un primo piatto semplice e gustoso della tradizione siciliana, un piatto povero fatto con ingredienti semplici che anticamente...

Via del Fervore

La via del Fervore va da via Sammartino a piazza Virgilio. L’origine del nome di questa via è raccontata dal marchese di Villabianca nel suo...

Palermo e le vie del mare

Palermo sembra avere un rapporto controverso col suo mare, un rapporto quasi ambiguo. Da un lato, lo stesso nome Panormus, "tutto porto", ne fa...

Pane con la milza

Non si può essere a Palermo e non mangiare il pane con la milza, per noi siciliani "Pani c'a meusa", cibo da strada tipico...