Canazzo siciliano al forno

Il "Canazzo" è un piatto buonissimo! un variopinto miscuglio di verdure cucinate in forno, ma che si possono cucinare anche in padella a fuoco vivace e ben soffritto

Autore:

Categoria:

16,020FansLike
478FollowersSegui
619FollowersSegui

Se parli di “Canazzo” a Palermo o “canazzu”, stiamo parlando sicuramente di uno stufato di peperone, cipolla, melanzana, patata e pomodorino, ortaggi della stagione estiva, ma che troviamo nei banchi di frutta e verdura, praticamente tutto l’anno.
Da dove derivi questo nome, non so realmente, ma voglio provare ad indovinare e pensare ad una mescolanza di cose, infatti a Palermo, quando le cose sono un po’ in disordine, a casaccio, diciamo a canazzu, un po’ alla rinfusa.

Il “Canazzo” che oggi vi invito a cucinare, è un piatto buonissimo! E’ un variopinto miscuglio di verdure, che io metto in forno, ma che si può cucinare anche in padella a fuoco vivace e ben soffritto.

Ingredienti

Due patate, due peperoni, una melanzana tunisina, che non essendo amara non necessita di essere messa a mollo con acqua e sale, una cipolla, olio extra vergine d’oliva, una decina di pomodorini ciliegia

Come cucinare il canazzo al forno

Lavate e tagliate i peperoni, le melanzane e le patate a tocchetti e insieme alla cipolla tagliata a fette sottili buttateli tutti insieme in una teglia, cospargetele di olio extra vergine d’oliva, sale, pepe e mettete in forno fino a quando le verdure saranno ben cotte e dorate, vi raccomando di mescolarli ogni tanto.

Puoi servire il “Canazzo” caldo o freddo, come antipasto o come contorno e il successo, ti assicuro, è certo!

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La Fontana del Garraffello

La Fontana del Garraffello fu realizzata da Vincenzo Gagini nel 1591 e posta nell’omonima piazza palermitana, nel cuore della Vucciria. L'iscrizione sulla sua iconica...

Villa Ventimiglia di Belmonte all’Acquasanta

In via Cardinale Mariano Rampolla, nell'antica borgata dell'Acquasanta, che deve il suo toponimo al ritrovamento di una immagine della Madonna incisa all'interno di una...

Discesa dei Giudici

La discesa dei Giudici va dalla piazza Sant’Anna alla piazza Bellini. Un tempo chiamata “calata dei giudici”, la strada prende il suo nome dai Giudici...

Spaghettoni con pesto e zucchine

Piatto molto usato in Sicilia nella stagione estiva, preparato con ingredienti semplici e freschi di stagione. La pasta con pesto e zucchine è una ricetta...

Vincenzo Di Bartolo: il Cristoforo Colombo palermitano

Le imprese marittime di un tempo, sono ancora oggi viste con grande ammirazione dagli storici di tutto il mondo. A tal proposito alcuni saranno...

Celebrazione di matrimonio di massa a Palermo

Nel 1934 a Palermo come in altre città d'Italia si celebrò "la Sagra della Nuzialità", una celebrazione di matrimoni di massa voluti da Mussolini ...