Chiesa dell’Assunta delle Carmelitane Scalze

Autore:

Categoria:

Aiutaci a far crescere la pagina con un semplice clic sul pulsante...Grazie

22,055FansLike
1,046FollowersSegui
633FollowersSegui

Storia della chiesa dell’Assunta delle Carmelitane Scalze

Tra le Chiese ed i Monasteri costruiti a Palermo nel ‘600 possiamo annoverare la splendida Chiesa dell’Assunta delle Carmelitane Scalze, fatta costruire da Don Antonio Moncada, Duca di Montalto, marito di Donna Giovanna della Cerda, a seguito della dolorosa perdita del primogenito Francesco.

09.02.1625 – Papa Urbano VIII autorizza la fondazione del Monastero dell’Assunta; 1628 – Viene completata la costruzione della Chiesa e del Monastero, Donna Giovanna divenuta Suor Teresa torna a Palermo, accolta dal Cardinale Giannettino Doria, dal Vicerèe dai Nobili; viene introdotta nel Monastero ed il Cardinale Doria ne dichiara la clausura; 1634 – Suor Teresa ottiene di passare sotto la giurisdizione dei Carmelitani Scalzi che rimane sino al 1730; 1861 – Soppressione degli Ordini Monastici e passaggio allo Stato; 1904 – Il Monastero viene ceduto dallo Stato al Comune di Palermo ed adibito a scuola.

chiesa dell'Assunta

Gli interni

Chiesa a navata unica con pavimento in marmi policromi realizzato nel 1638, due cappelle laterali; controfacciata con coro chiuso da grate. La decorazione della Chiesa inizia nel 1710 ed ha come punto di riferimento la gloriϐicazione di Santa Teresa d’Avila, come dalle descrizioni seguenti: All’interno di questo splendido gioiello possiamo ammirare: Gli affreschi attribuiti a Filippo Tancredi “Gloria di Santa Teresa d’Avila”, “Santa Teresa e la Vergine Incoronata”, “Storie della vita di Santa Teresa” e “Scene della vita di Santa Teresa” attribuiti a Guglielmo Borremans 1716. I dipinti di Gaspare Serenario, la Pala d’altare rafϐigurante l’Assunta di Giuseppe Patricolo (1800), un Crocifisso opera del ‘700 siciliano, croce rivestita in tartaruga con ai piedi gruppo raffigurante Maria, Maddalena e San Giovanni attribuiti alla Famiglia Serpotta e stucchi attribuiti a Giuseppe e Procopio Serpotta.

LA CHIESA DELL’ASSUNTA si trova in via Maqueda 55

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Quando in Sicilia si avvistarono le donne volanti

In Sicilia esiste un’isola mistica e sperduta, un suggestivo scoglio vulcanico senza strade e quasi del tutto selvaggio in cui abitano appena un centinaio...

La Testa del Moro: la “grasta” siciliana

La Testa di Moro (o Testa del Moro) è un vaso tipico della tradizione siciliana. Molti balconi e case della nostra splendida Palermo, sono ricchi...

I Quattro Pizzi all’Arenella, residenza dei Florio

Nel 1844 i Florio, la famiglia più rappresentativa della Palermo di quegli anni, commissionarono al giovane architetto padovano Carlo Giachery la riconfigurazione a residenza...

Palazzo Alliata di Villafranca

La storia Nel 1576 don Alojsio di Bologna barone di Montefranco, uomo di cultura e di governo appartenente ad una delle famiglie più potenti della...

Padre Messina il benefattore palermitano

Padre Giovanni Messina ricordato dai palermitani come “il pazzo di Dio” fu un sacerdote e benefattore palermitano. Nato a Palermo nel quartiere della Kalsa...

I Bellissimi Oratori serpottiani di Palermo

Tra i tantissimi tesori che possiede la città di Palermo e che non bisogna dimenticare di visitare sono gli splendidi Oratori barocchi serpottiani, sorti...