Multe con sconto a Palermo

Autore:

Categoria:

polizia_municipaleCosa bisogna fare per ottenere lo sconto pari al 30%? 
Coloro che trovano la multa sulla propria vettura, devono attendere almeno cinque giorni affinché la multa arrivi negli uffici di competenza.
A questo punto si hanno due possibilità. La prima è quella di collegarsi al portale del Comune e cliccare prima su «servizi online» e poi sull’area «polizia municipale».
Se il verbale è già stato registrato, l’utente può conoscere l’importo e la modalità di pagamento.
C’è poi anche la possibilità di contattare direttamente l’ufficio relazione col pubblico della caserma della polizia municipale, recandosi personalmente in via Dogali, o telefonando al numero 091-6954336.
La sanzione può essere pagata attraverso un conto corrente postale, un bonifico bancario o attraverso internet banking.

La tempestività nel pagare la multa ci fa risparmiare!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

12,037FansLike
478FollowersSegui
567FollowersSegui
Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

4 COMMENTI

  1. Palermo una città allo sbando, con buche e dissesto manto stradale, spazzatura in abbondanza, spazi di parcheggio sempre intasati, traffico caotico ecc. ma di contro un servizio di rilevamento infrazioni di eccellenza, attentissimi a ricercare anche le più piccole infrazioni: un primato da andare fieri. Una servizio mirato esclusivamente a fare cassa, non per cercare di risolvere i problemi della città. Una vergogna.

  2. ho trovato una multa sul parabrezza, non si legge bene niente, nemmeno l’importo da pagare. ho chiamato il numero 091-6954336. ma non mi risponde nessuno. mi chiedo se posso ricorrere per la illeggibilità dei dati. grazie

  3. NON SI FANNO SBATTERE A DESTRA E A SINISTRA I CITTADINI, SIAMO ANZIANI, SBATTERE CON U.S.L. VIGILI E TUTTO IL RESTO. IN FINE PAGHIAMO NOI I VOSTRI STIPENDI. UN PO DI CHIAREZZA NO VAI QU AVIU LA PER UNA MULTA,CHE NON SI CONOSCE NEMMENO L’IMPORTO GIUSTO.BUONE FESTE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Caponata di carciofi

I carciofi sono ortaggi molto apprezzati e usati nella cucina siciliana. La Caponata di carciofi è una variante invernale della conosciutissima Caponata di melanzane...

La Chimica Arenella, storia di un’eccellenza perduta

Il nome di Chimica Arenella forse non dirà niente ai più giovani, mentre qualcuno forse ne ricorderà le vicende passate, purtroppo molto spesso costituite...

La chiesa nascosta sotto la Cappella Palatina

Dentro il Palazzo dei Normanni, fiore all’occhiello di Palermo, si trova la semi sconosciuta Chiesa di Santa Maria delle Grazie, spesso impropriamente scambiata per...

Cassata siciliana al forno

La cassata siciliana al forno è un dolce buonissimo di pasta frolla che racchiude un ripieno cremoso di ricotta di pecora e gocce di cioccolato fondente, una variante della...

Da dove viene il termine Locco?

Dopo aver analizzato le origini del termine Babbasone, andiamo a ricercare le origini di un altro aggettivo molto popolare a Palermo. Locco è un...

Pasta con tonno e mollica tostata

La pasta con tonno e mollica tostata è un primo piatto buonissimo, facile ed economico. Un classico primo piatto da fare velocemente, quando arrivate...