Sfince di san Giuseppe al forno

Autore:

Categoria:

???????????????????????????????

Un dolce tipico siciliano è la sfince di San Giuseppe, una sorta di bignè ricoperta di crema di ricotta. La ricetta originale prevede che l’impasto venga fritto in olio di semi ma qui’ vi proponiamo la variante, altrettanto buona, da cucinare al forno, per una cucina più sana e delicata.
Il procedimento è facile da eseguire, il trucco sta nel non aprire il forno prima che siano trascorsi 25 min. così come specificato nella ricetta.
In ogni modo l’ingrediente più importante è l’amore col quale si fanno le cose e se qualcosa andasse storto, con pazienza, provate e riprovate.

Ingredienti per circa 50 bignè o 25 sfince:

100 g di burro
300 g di farina 00
½ l di acqua
8 uova
Un pizzico di sale

Procedimento:

Metti sul fuoco un tegame dove farai sciogliere il burro nell’acqua, aggiungendo un pizzico di sale. Appena arriva a ebollizione unisci la farina (tutta insieme!) e abbassa la fiamma. Mescola energicamente il composto per non far formare grumi fin quando si compatterà, e quindi si staccherà facilmente dal tegame: a questo punto si può spegnere il fuoco.
Fai intiepidire il composto e unisci un uovo per volta mescolando fino a quando tutto l’uovo è ben amalgamato. Attenzione: aggiungi il successivo uovo solo quando il precedente risulta essere completamente assorbito dall’impasto.
Adesso, se vuoi fare i bignè prendi il composto con un cucchiaino e disponilo nella placca da forno imburrata distanziandoli uno dall’altro; se invece vuoi fare le sfince prendi il composto con un cucchiaio e procedi come sopra.
Metti in forno a 225°C, per almeno 25/30 minuti, facendo attenzione a non aprire il forno, perché altrimenti i bignè si sgonfiano.
Puoi regolarti sul grado di cottura guardando la doratura. Se dopo 30 minuti sembrano ancora crudi, puoi prolungare per qualche minuto la cottura, stando attenta a non farli bruciare.
Quando assumeranno un colore dorato, puoi tirarli fuori dal forno, e farli raffreddare.
Puoi farcire i bignè con della ricotta zuccherata (io metto 600 g di zucchero in 1 kg di ricotta, e gli aggiungo cioccolato e zuccata a pezzetti), o con crema gialla, e puoi spolverizzarli con lo zucchero a velo.
Per le sfince la ricotta va messa solo sopra, guarnendole con una ciliegina o con la scorza di arancia candita.

Mi auguro che riesci subito ad ottenere buoni risultati, perché io ho imparato facendo tanti tentativi!

Buon lavoro!

O li fai tu o li troverai, come fatti da te da Bontà di Sicilia
a Palermo in via De Amicis 72

clicca sull’immagine

bontà di sicilia

Rimani sempre aggiornato con la cultura, segui Palermoviva

10,060FansLike
451FollowersSegui
536FollowersSegui
Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare anche...

Virus Cinese: cosa sappiamo e come difenderci

24 gennaio 20202 C’è tanta apprensione nel mondo per il diffondersi del contagio di questo virus che ha già colpito in Cina più di 1400...

San Giovanni degli Eremiti

Tra i più interessanti esemplari dell'arte siculo-normanna, è considerato uno dei monumenti simbolo di Palermo. Uno degli edifici ecclesiastici più affascinanti e singolari della nostra...

Il Giardino Inglese Parco Piesanti Mattarella

Il 6 gennaio 2020, il giardino Inglese è stato intitolato al presidente della Regione Sicilia, Piersanti Mattarella, ucciso dalla mafia esattamente 40 anni prima,...

Chiesa di Santa Maria La Nova

“Molte volte ero entrato in questa chiesa, ma mai mi ero reso conto di quanto fosse bella, fra le più belle della città. Forse...

Tama Kiyohara, la palermitana giapponese

Tama Kiyohara, anche nota come Otama o Eleonora Ragusa, è stata una pittrice giapponese che ha trascorso a Palermo oltre 50 anni...

Catacomba di San Michele Arcangelo

La paleocristiana Catacomba di San Michele Arcangelo, si trova nel centro storico di Palermo, nei pressi del mercato di Ballarò, esattamente sotto l'ex convento...