Verdure in pastella

Palermo è tra le capitali europee dello street food o  cibo da strada, tra questi possiamo annoverare anche i finger food, sfiziosi stuzzichini che non mancano mai nelle nostre friggitorie

Autore:

Categoria:

carciofi in pastella

Come sicuramente sapete Palermo è tra le capitali europee dello street food o  cibo da strada, tra questi possiamo annoverare anche i finger food, sfiziosi stuzzichini che non mancano mai nelle nostre friggitorie, ma che spesso mancano nelle nostre tavole perché pensiamo che non vengono mai buoni come quelli che cucinano fuori. Qualcuno sostiene che è l’olio fritto e rifritto, qualcuno dice che è la mano, insomma sempre buone scuse per non farli noi a casa.
Ma di cosa stiamo parlando? Beh! Delle buonissime verdure pastellate! Broccoli, carciofi, cardi, fiori di zucca.
Ci sono vari modi per preparare la pastella: c’è chi la prepara con semplice acqua e farina, c’è chi aggiunge al posto dell’acqua la birra, c’è chi aggiunge alla farina un po’ di lievito e zucchero, facendola lievitare per circa 20 o 30 minuti per poi ovviamente immergere le verdure precedentemente lessate, tranne i fiori di zucca che vanno immersi solo dopo averli lavati e asciugati.
Io vi descrivo oggi il mio metodo che vi assicuro che è ottimo.
Preparate le verdure da voi desiderate. I broccoli o i cardi già bolliti, i carciofi se tagliati sottili possono essere anche crudi, se tagliati spessi vi consiglio di sbollentarli, i fiori di zucca assolutamente crudi e ancora più buoni riempiti con prosciutto e mozzarella.

Per la pastella occorrono
200 gr. di farina
250ml di birra fredda
olio d’oliva
olio per friggere
sale q.b.
2 uova
Mettete la farina in una ciotola, aggiungete la birra fredda, un filo d’olio d’oliva un pizzico di sale e mescolate il tutto con una frusta.  Mettere in frigo per 30 minuti.
Trascorso il tempo, aggiungi 2 albumi d’uovo montati a neve e mescola bene, la pastella è pronta!
Immergete le verdure nell’impasto e friggetele in abbondante olio.
Vedete che non è poi così difficile, ci vuole solo buona volontà e il successo è assicurato
Buon appetito!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

12,830FansLike
478FollowersSegui
567FollowersSegui
Serafina Stanzione
Serafina Stanzione
Staff member. Redattrice, responsabile e curatrice della sezione dedicata agli Eventi a Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

L’Ammiraglio Gravina, il palermitano che affascinò Napoleone

Tra i personaggi illustri della nostra città, merita senza dubbio una menzione Federico Carlo Gravina, principe di Montevago, palermitano di nobili origini che fece...

Borghi dei Tesori. Nasce il network di 42 piccoli comuni siciliani sotto l’egida delle Vie dei Tesori

PALERMO. Dai siti archeologici alle fortezze saracene, dalle miniere abbandonate alle concerie fantasma, dai castelli aggrappati al cielo agli acquedotti seminterrati, dagli ipogei ai...

Ma quanto è buono il pane a Palermo!?

Il pane è buono dappertutto, e in ogni luogo ha la sua forma, il suo sapore, la sua tradizione. Come non ricordare il famoso...

Un anno di Covid

Esattamente un anno fa, il 25 febbraio 2020, abbiamo avuto in Sicilia il primo caso di coronavirus, una turista bergamasca in visita a...

Le Catacombe dei Cappuccini

Chi visita il cimitero sotterraneo dei Cappuccini si appresta a compiere un viaggio a ritroso nel tempo e nello spazio, certo, ma soprattutto in...

La Sicilia torna in zona gialla

Da lunedì mattina la Sicilia sarà zona gialla. Nessuna deroga per domenica di San Valentino come chiedeva il governatore Musumeci. Il cambiamento rispetto alla...