Via Giovanni da Procida

Autore:

Categoria:

16,020FansLike
478FollowersSegui
596FollowersSegui

Samu miniatura_1

La via da Procida (un tempo conosciuta come “via degli Agonizzanti” da una omonima chiesa oggi non più esistente) va dalla via Roma alle vie Livorno, Calderai, S. Cristoforo e Lampionelli.

Da Procida fu un personaggio storico, nato a Salerno nel 1210, la cui figura è ancora avvolta nel mistero. La tradizione lo vuole ispiratore e regista occulto della rivolta del vespro che ha liberato la Sicilia dagli angioini, sancendo così l’indipendenza siciliana. Tuttavia questa tradizione non trova d’accordo alcuni storici come Michele Amari, che lo considera invece come un personaggio politico di secondo piano. Quello che si sa di lui è che fu un fedelissimo della casa degli Hohenstaufen, medico personale di Federico II e cancelliere del Regno sotto Manfredi. Con l’avvento degli Angiò tutti i suoi beni furono confiscati e Giovanni da Procida iniziò un lungo viaggio per l’Europa che gli fece guadagnare il favore di molti sovrani, tra cui anche l’imperatore di Costantinopoli Michele VIII Paleologo. Dal 1274 visse presso la corte degli aragonesi, dove il re Pietro lo nominò cancelliere del Regno d’Aragona e, dopo lo sbarco in Sicilia, gran cancelliere del Regno di Sicilia.

Morì a Roma verso la fine del XIII secolo.

[mappress mapid=”207″]

Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile e redattore di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Costanza d’Altavilla, da monaca a regina

La regina Costanza d’Altavilla è stata senza alcun dubbio una delle grandi donne di Palermo che hanno fatto la nostra storia.Le cronache, scritte evidentemente...

Oratorio dei Bianchi

L'Oratorio dei Bianchi è un edificio civile e religioso, appartenuto all'omonima Compagnia, che riuniva le figure più nobili di Palermo. Nell'anno 1542 la nobile compagnia...

Il Principe palermitano rapito dai pirati

  Fino a tutto il XVIII secolo, la navigazione nel mar mediterraneo non era per niente sicura, infatti pirati e corsari maghrebini infestavano i mari...

Pasta fresca all’uovo

La pasta in Sicilia ha origini antichissime, risalenti al medioevo, ed è sempre stato l'alimento principale per ogni famiglia, da sempre il cibo della...

Granita di fichi

Un'altra granita siciliana, dolce freddo al cucchiaio tipicamente siciliano, da dovere assaggiare  è la granita di fichi, specialità della provincia di Messina e precisamente delle isole...

Padre Messina il benefattore palermitano

Padre Giovanni Messina ricordato dai palermitani come “il pazzo di Dio” fu un sacerdote e benefattore palermitano, nato nel 1871 e morto nel 1949. Padre Messina proveniva...