Samu-miniatura_1-640x90

La via Buonpensiero va dal muro di cinta del cimitero di S. Orsola alle vie G.B. Ughetti e Giuseppe Li Bassi.

In questa via si trovano ancora i ruderi di una chiesetta antica, conosciuta col nome di Madonna del Buonpensiero.
La storia racconta che tre pii sacerdoti, lungo una passeggiata in contrada Ponte Rotto, sulle rive dell’Oreto, rinvennero per caso la statua di una Madonna. Questa diede subito inizio alla venerazione popolare, alimentata anche da alcuni presunti miracoli ed alcune grazie ricevute.
Si dice che nel 1662 anche Don Giuseppe Giaccon, veditore generale del Regno di Sicilia, ottenne una grazia per sua moglie, e così decise che tale portentosa statua avrebbe avuto una dimora più onorevole. Il 19 marzo dell’anno successivo iniziarono i lavori di costruzione della chiesa, che fu realizzata in soli due mesi. La statua vi fu trasportata con grande e solenne festività, che ne accrebbe la fama ed i devoti.

[mappress mapid=”304″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.