Samuele Schirò firma 2

La via Re Enzo va dalla via Rinaldo D’Aquino alla via degli Emiri.

Enzo era figlio naturale dell’Imperatore Federico II di Svevia, uno dei sovrani più amati della storia della Sicilia. Enzo fu fatto re di Sardegna nel 1239 e vicario imperiale in Italia. Combatté politicamente a fianco del padre nelle battaglie contro il papato e contro i comuni, mettendosi successivamente in prima linea nella guerra contro lo stato pontificio, guadagnandosi vittorie pesanti a Ferrara e all’isola del Giglio. Fu sconfitto a Fossalta nel 1249 dai bolognesi, che lo fecero prigioniero e lo condussero nella loro città, nel palazzo detto appunto “di Re Enzo”, dove fu rinchiuso fino alla sua morte, avvenuta nel 1272.

Re Enzo fu anche un raffinato poeta, con un posto rilevante nella rivoluzionaria scuola poetica siciliana, favorita, come tutte le arti, dai sovrani Svevi. La sua figura è evocata da Giovanni Pascoli nelle “Canzoni di Re Enzio”, del 1909.

[mappress mapid=”152″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.