Vicolo dei Cafisari

Il vicolo dei Cafisari va dalla via Albergheria alla via Giovanni Verga.

Questa via dei mestieri si riferisce ai sensali ed ai venditori di olio all’ingrosso, detti cafisari o oliandoli. Questi avevano abitazioni e magazzini proprio in questa zona.
La parola proviene dal termine siciliano “cafisu”, che è un particolare recipiente metallico utilizzato come unità di misura specifico dell’olio. La sua capacità era strettamente subordinata alla zona e alla località in cui esso veniva utilizzato e la misura variava da 5 a 20 rotoli d’olio. Dato che un rotolo corrisponde a 793 grammi possiamo quantificare le diverse capacità dei cafisi in un numero che va da un minimo di circa 4 chili ad un massimo di circa 16 chili d’olio.
Il termine deriva dall’arabo “Qafiz”, che è un unità tradizionale di volume. Tale unità di misura e l’omonimo contenitore metallico, sono ancora oggi utilizzati in Libia e in alcune zone della Sicilia, della Calabria e di Malta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here