Via Don Orione

La via Don Orione va dalla via Ammiraglio Rizzo alla via Nicolò Spedalieri.

Prende il nome dal “Villaggio del Fanciullo” dell’Opera Don Orione, fondato nel 1948 da due sacerdoti, padre Piccininni e padre Delle Nogare. Questi, sfruttando un fondo di tre miliardi di lire donato come lascito dalla marchesina Giulia Guccia, crearono un grosso centro di accoglienza per ragazzi orfani e poveri provenienti da tutta Palermo.
Oltre all’istituto per gli orfani e all’oratorio, nell’edificio si trova anche un Istituto professionale e un centro di accoglienza per senzatetto e tossicodipendenti.

L’ispiratore di tali opere di bene, che poi da anche il nome alla fondazione, fu il sacerdote Luigi Orione, nato a Pontecurone (AL) nel 1872 e morto a Sanremo nel 1940. Sin dalla sua ordinazione, nel 1895, Don Orione si prefissò lo scopo di aiutare i bambini poveri e bisognosi. A tal proposito fondò istituzioni importanti come la Piccola Opera della Divina Provvidenza, i Figli della Divina Provvidenza, le Piccole suore missionarie della Carità, gli Eremiti della Divina Provvidenza e le Suore cieche adoratrici sacramentine.
Aprì anche numerosi istituti dediti alla cura dei bisognosi e a lenire ogni tipo di sofferenza.

È stato proclamato Beato il 26 ottobre 1980.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.