La via Squarcialupo va dal largo Cavalieri di Malta alla piazza S. Giorgio dei genovesi.

È intitolata a Gian Luca Squarcialupo, un giovane di origine pisana, la cui famiglia era da tempo impiantata a Palermo, in un abitazione in via Terra delle Mosche.
Progressista ed innovatore, Squarcialupo era smanioso di rovesciare il governo spagnolo e di instaurare un nuovo governo repubblicano sulla base dei liberi ordinamenti comunali che stavano sorgendo in Toscana nei primi del 1500.
Il 23 luglio 1517, Squarcialupo si mise a capo di una rivolta popolare che aveva lo scopo di porre fine al malgoverno del luogotenente generale spagnolo Ettore Pignatelli, conte di Monteleone. La rivolta sulle prime ebbe un grande successo, ma successivamente, a causa di una controrivoluzione organizzata dai nobili palermitani, l’insurrezione fu soffocata nel sangue, e anche Squarcialupo fu assassinato nella chiesa dell’Annunziata l’8 settembre dello stesso anno, a causa di una congiura ordita contro di lui.
Una lapide commemorativa, murata alla base del campanile della chiesa (andata distrutta durante i bombardamenti del 1943), ricorda il tentativo di insurrezione cittadina e l’assassinio del giovane Squarcialupo.

[mappress mapid=”182″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.