Torna a Palermo “Le vie dei tesori”.
Tutti i luoghi aperti alle visite

Autore:

Categoria:

15,943FansLike
478FollowersSegui
581FollowersSegui
11 settembre – 31 ottobre 2021

Dall’11 al 26 settembre, le prime dodici città aprono le porte: 150 luoghi da visitare e 50 esperienze da scoprire

Le new entry, Enna,  Caltagirone, Carini e Termini Imereseconfermate Monreale e Bagheria, Noto,  Trapani, Mazara e Marsala. E le “veterane” Messina e Caltanissetta,

A ottobre toccherà a Sciacca,  Cefalù, Erice, Ragusa e Scicli e alle due capitane Palermo e Catania

I Luoghi da visitare quest’anno a Palermo

03 | Banca d’Italia
05 | Biblioteca comunale di Casa Professa “Leonardo Sciascia”
08 | Cappella dell’incoronata
11 | Casa Massonica
18 | Chiesa dei SS Quaranta Martiri alla Guilla
20 | Chiesa della Madonna dell’itria, detta “Della Pinta”
21 | Chiesa di San Francesco di Paola
22 | Chiesa di Sant’Orsola dei Negri
28 | Chiesa Evangelica Valdese
29 | Circolo Unificato (Ex Circolo degli Ufficiali)
30 | Collezione di Anatomia umana
33 | Convento e Chiesa Santa Maria di Gesù
34 | Cripta dell’Oratorio della Morte in Sant’Orsola
35 | Ex Convento della Magione
36 | Ex Palazzo dei Valguarnera Marchesi di Santa Lucia
37 | Fossa della Garofala
38 | Giardino della Concordia
39 | Giardino del Duca di Serradifalco
40 | Gipsoteca e modello della Mole Antonelliana
41 | Monastero di Santa Caterina
42 | Museo delle Scienze Margherita Hack
43 | Museo Internazionale delle marionette A. Pasqualino
44 | Museo di Zoologia Doderlein
45 | Museo geologico Gemmellaro
47 | Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi
48 | Oratorio dei Bianchi – Wunderkammer
51 | Oratorio dell’Immacolatella
52 | Oratorio della Carità di San Pietro ai Crociferi
55 | Palazzo Abatellis – Wunderkammer
56 | Palazzo Ajutamicristo – Raccolta Lapidea
58 | Palazzo Burgio di Villafiorita
59 | Palazzo Costantino
62 | Palazzo Oneto di Sperlinga
64 | Pinacoteca di Villa Zito
66 | Prefettura – Villa Whitaker
69 | Serbatoi di San Ciro
71 | Spazio Flaccovio e panorama sulla Cattedrale
72 | Stand Florio
74 | Steri – MUNIPA
76 | Steri – Quadreria Mediterranea (Sala delle Verifiche)
79 | Villa Airoldi
80 | Villa Boscogrande
81 | Villa Castelnuovo
82 | Villa De Cordova
83 | Villa del Pigno
85 | Villa Pajno
86 | Villa Pottino

C’è Enna, che ha deciso di aprire le sue torri campanarie da dove sembra di toccare il cielo, i saloni colmi di tesori d’arte della Prefettura e che avvia un programma prezioso per i più piccoli. Caltagirone dove si potrà scegliere tra le mani dei ceramisti e i sontuosi salotti nobiliari, dividendosi tra laboratori, chiese e palazzi. Ci sono le cittadine in provincia di Palermo, ognuna con le sue caratteristiche: Carini, arrampicata sotto il castello, dove ogni chiesa è un merletto, ma mostra anche catacombe paleocristiane; Termini Imerese che è pronta a raccontare il suo percorso di antica capitale commerciale, finora oscurata dalla recente storia industriale. Si uniranno a Monreale che ritorna tra biblioteche dei prelati, mostra affascinanti panorami e farà perdere dietro il profumo del pane appena sfornato; e a Bagheria che l’anno scorso ha avuto un exploit meraviglioso e quest’anno minaccia di bissare il successo, con i suoi palazzi, le ville nobiliari, le chiese sconosciute, le manifatture artigianali. E ancora, Noto che ha deciso di anticipare a settembre la partecipazione per potersi immergersi nella sua luce dorata che da sola vale un viaggio; Messina che correrà fuori le mura, salirà sulle torri, aprirà collezioni private e universitarie, e condurrà sul lago Ganzirri sulle barche dei cercatori di molluschi; o Caltanissetta dove si cercherà il cuore dolce e amaro dell’isola, di mandorle e di uve, e si aprirà per la prima volta la cripta di san Domenico. Le tre ammiraglie dell’Ovest, sono sempre una sicurezza da grandi numeri: quest’anno hanno preparato un programma bellissimo, dalla nobile Trapani che corre sul mare, Marsala che cuce esperienze tra le saline e Mazara che apre antiche chiese. Le Vie dei Tesori è pronta a varare la sua nuova edizione, la quindicesima, anche se quest’anno i Borghi dei tesori hanno già fatto da apripista: 58 piccoli centri dell’isola che hanno deciso di creare una rete sotto l’egida della Fondazione Le Vie dei Tesori sposandone il format. Un successo di pubblico che si ripeterà proprio questo weekend, con tutti i borghi pronti ad accogliere un’invasione curiosa, compatta, di visitatori, alla ricerca di mani antiche, laboratori, artigiani, sapori, cose belle.

Chiusi i borghi, le città.

Da sabato 11 settembre a domenica 26, tre fine settimana per riempirsi di bellezza, poi dal 2 al 17 ottobre toccherà a due cittadine affacciate sul mare, profondamente diverse tra loro, come Sciacca e Cefalù, che è al debutto come Erice arroccata sulle rupe, Ragusa e Scicli barocca nel Val di Noro, fino alle due “capitane” Palermo, da dove tutto è cominciato, e Catania, scolpita nella lava: queste ultime due città occuperanno l’intero mese, fino al 31 ottobre.

VISITE NEI LUOGHI Un unico coupon per le visite nei luoghi: dieci visite costano 18 euro, oppure 10 euro per 4 visite, 3 euro per una visita.

Si acquista sul sito e si riceverà una mail di risposta con un QR code da mostrare all’ingresso dei siti. Semplice, facile, smart, un passaporto per la bellezza. Ingressi contingentati e Green Pass (o tampone recente negativo) in tutti i luoghi al chiuso. Stesso discorso per le esperienze e le passeggiate, che prevedono contributi diversi e per le quali bisogna invece prenotare e acquistare un coupon specifico per ciascun appuntamento. Il tutto rispettando le regole del contingentamento e del distanziamento. I coupon, validi nelle città della stessa provincia,  non sono personali e possono essere utilizzati da più persone, anche simultaneamente in posti diversi, fino a esaurimento del loro valore.

INFORMAZIONI UTILI
Dove acquistare i biglietti
Come partecipare
Tour ed esperienze
Terre dei tesori




Ti è piaciuto? Condividilo con gli amici!

Rimani aggiornato su Telegram

Redazione
Redazione
Un gruppo di persone accomunate dalla passione per la Sicilia, ma sopratutto per Palermo, con la sua storia millenaria, la sua cultura unica e le sue molte, moltissime sfaccettature.

7 COMMENTI

  1. Siamo anziani e ci è impossibile prenotare online troppo complicato diteci dove possiamo prenotare le visite grazie
    Tel 3394101570

    • Tutti i coupon si possono acquistare anche negli info-point: piazza Castelnuovo, piazza Marina, piazza Bellini e piazza Verdi, a Palermo non è necessario prenotare le visite
      Le visite su prenotazione vanno prenotate on-line

  2. Mi dispiace essere voce contro, ma nessuno si pone il problema che queste somme sono state estorte ai dipendenti patologici dal gioco d’azzardo!!!!

    • Caro Mario,
      sebbene questa sponsorizzazione, a cui fai riferimento, faccia storcere il naso a molti cittadini, l’iniziativa rimane sempre una fantastica occasione per conoscere la nostra Palermo. Fai comunque bene a manifestare il tuo disappunto per un argomento così delicato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

La Sala delle Donne

A Palermo in passato non erano molti i luoghi pubblici dedicati solo alle donne. Eppure pochi sanno che ve ne era uno in particolare...

Jack Churchill: L’ufficiale che sbarcò in Sicilia con arco e spada

Che qualcuno sia sbarcato in Sicilia armato di spada, arco lungo e frecce, non è certo una novità nella storia millenaria della nostra isola....

Gaetano Fuardo, il siciliano che inventò la benzina solida e rischiò di cambiare la storia

Il nome di Gaetano Fuardo e della sua benzina solida avrebbe potuto essere presente in tutti i libri di storia del ‘900, eppure oggi...

La chiesa di San Ciro a Palermo: storia di un monumento abbandonato

Se ti immetti in autostrada per Catania, chissà quante volte hai visto la chiesa di san Ciro e qualcuno probabilmente neppure ne conosce il...

Torna a Palermo “Le vie dei tesori”. Tutti i luoghi aperti alle visite

Le Vie dei Tesori è tra i più grandi Festival italiani dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale, monumentale e artistico delle città di Palermo ma anche della Sicilia.

Chiesa di Sant’Anna la Misericordia

La Chiesa di Sant'Anna, che con la sua mole domina l’omonima piazza, un tempo chiamata “Piano della Misericordia”, a pochi metri dall’antico mercato di...