Una via al giorno: Piazza San Giorgio dei Genovesi

Samu miniatura_1

La piazza San Giorgio dei Genovesi si trova tra la piazza XIII Vittime e la via Squarcialupo.

Qui si trova l’omonima chiesa, costruita nel 1424 e dedicata originariamente a San Luca. Nel 1576 fu comprata dai Genovesi, che per il loro culto disponevano già della cappella di S. Giorgio, all’interno della chiesa di S. Francesco d’Assisi, che oramai era divenuta di dimensioni insufficienti ad accogliere la loro crescente  comunità. In tale occasione la chiesa mutò il suo nome e venne riedificata quasi interamente, affidando i lavori di restauro all’architetto Giorgio Di Faccio. Nella finestra ogivale del prospetto si legge la data 1591, probabilmente l’anno della riapertura al culto.
Rimasta a lungo inutilizzata, oggi la chiesa è stata riaperta e restaurata come sede di mostre e convegni.

Nella cinta muraria di fronte alla chiesa, si apriva una della più antiche porte della città, la porta di S. Giorgio. Questa, risalente a prima del 1194, prendeva il suo nome da un’altra chiesa di San Giorgio, sita fuori dalle mura cittadine, nell’antico borgo di S. Lucia, vicino ad una tonnara. La Tonnara ed il borgo vennero distrutti per far spazio al nuovo Molo, mentre la porta venne abbattuta, come tante altre porte cittadine, nel 1853.

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.