Samu-miniatura_1-640x90

La via Di Marzo va da via Libertà a via Sciuti.

dimarzoÈ intitolata all’erudito e storico dell’arte Gioacchino di Marzo, palermitano nato nel 1839 e morto nel 1916. Trascorse la sua intera vita all’interno della Biblioteca Comunale, dove lavorò inizialmente come custode per poi diventare addirittura direttore. Era anche ciantro della Cappella Palatina e fondatore, insieme ad altri conterranei illustri, della Società siciliana per la Storia patria.

Tra le molte opere da lui scritte, probabilmente la più importante è la Biblioteca storico-letteraria di Sicilia (1869-86), divisa in 28 volumi in cui sono raccolte opere rare ed inedite di scrittori siciliani dal XVI al XIX secolo. Tradusse anche la monumentale opera geografica di Vito D’Amico Lexicon Topographicum dal latino all’italiano e lasciò anche numerose orazioni, relazioni e composizioni di vario genere. Compilò anche personalmente lo schedario generale della biblioteca ancora oggi consultabile (sebbene in parte rimpiazzato da più rapidi strumenti informatici).

La sua tomba monumentale è posta all’interno della basilica di San Domenico.

[mappress mapid=”139″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.