Via Domenico Scinà

Samu-miniatura_1-640x90

La via Scinà va dalla piazza Ucciardone e dalla via Crispi alla via Isidoro La Lumia.

È intitolata al letterato e scienziato palermitano Domenico Scinà, nato nel 1765 e morto nel 1837.
Fu professore di fisica sperimentale all’Università e regio storiografo. Nel 1812 collaborò alla stesura della costituzione siciliana e fu membro perpetuo della Commissione di pubblica istruzione ed educazione in Sicilia. Lasciò molte opere di carattere scientifico-letterario, tra cui diversi volumi riguardanti argomenti di fisica e storia.
Fondamentale, tra gli altri, il rapporto che egli stilò sul ritrovamento delle ossa fossili alle grotte di S. Ciro, nel quale lo Scinà dimostrava che i resti appartenevano ad animali preistorici e non a giganti, che fino ad allora si credeva che fossero stati i primi abitatori della Sicilia.
Morì nel 1837 a causa del colera che imperversava a Palermo e in tutta la Sicilia occidentale.
È ricordato da un monumento nel pantheon di S. Domenico voluto dal suo amico e discepolo Agostino Gallo, un medaglione inciso su un pilastro ad opera di Rosolino Barbera.

Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Google MapsOttieni i Percorsi

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here