Piazza Stazione Lolli

Autore:

Categoria:

Samu miniatura_1

La piazza Stazione Lolli (o piazza Lolli) si trova tra le vie Dante, Segesta, Selinunte e Marconi.

La stazione, adesso non più funzionante, era la seconda stazione della città sul tragitto ferroviario che da Palermo portava a Trapani. Il nome della stazione era lo stesso della più vicina strada principale, l’odierna via Dante, che fino al 1910 era appunto chiamata via Lolli.

Sull’origine di tale nome vi sono diverse ipotesi. La prima attribuisce il nome della contrada ad una rinomata famiglia di banditi palermitani, che anticamente era solita operare in questa zona, tanto da farle dare il nome di “Contrada dei Lolli”. Questa ipotesi è plausibile, in quanto molti documenti storici attestano la pericolosità di questa zona nei tempi passati, con banditi e malfattori che ne infestavano ogni parte. L’altra ipotesi, altrettanto plausibile, attribuirebbe il nome al violinista Antonio Lolli, nato a Bergamo nel 1730 e morto proprio a Palermo nel 1802. Lolli era un musicista molto famoso e rinomato, tanto da ricevere un preziosissimo violino in avorio, donatogli dalla regina Caterina II di Russia, sul quale era inciso “A Lolli – Caterina II Russiarum Imperatrix fecit et dedit”. Gli ultimi anni di vita del violinista, vissuti nel capoluogo siciliano, rafforzano l’ipotesi che il nome del luogo potrebbe essere un omaggio alla sua persona, benché sia riportato senza il nome di battesimo.

[mappress mapid=”108″]

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

10,938FansLike
478FollowersSegui
552FollowersSegui
Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

I tetti della Cattedrale di Palermo

Da una porta, all'interno della Cattedrale di Palermo, si accede ad una scala  un po' scialba, come di una vecchia casa, che ti immette...

Quando nacquero i primi giornali a Palermo?

Il primo numero del Giornale di Sicilia fu pubblicato il 7 giugno 1860 con la testata “Giornale Officiale di Sicilia” sotto la direzione di...

Il Santo Nero patrono di Palermo

Benedetto da San Fratello, noto soprattutto come San Benedetto il Moro, è uno dei patroni della città di Palermo. Ecco la sua storia straordinaria. Percorrendo...

Monte Pellegrino

Ho voluto iniziare la descrizione del monte Pellegrino con queste belle parole tratte dal libro "Viaggio in Sicilia" di Bernard Berenson del 1957, perché...

La scuola di una volta

Chiariamo subito che non si tratta degli anni 30 o 40, quando ancora si usavano penna e calamaio, anche se i banchi della scuola...

Il prezioso archivio dell’Architetto Salvatore Cardella

È in fase di riordino un prezioso fondo privato di notevole valore storico artistico: l’archivio del Prof. Arch. Salvatore Cardella (Caltanissetta 24/06/1896 – Palermo...