Samu miniatura_1

La piazza Vergine Maria è situata tra le vie Bordonaro, Nostra Donna del Rotolo, del Timone, e il lungomare Cristoforo Colombo.

Sin dal XVIII secolo, esisteva una cappelletta in prossimità del mare, dove si venerava un’immagine della Madonna. Secondo la leggenda, tale cappella fu fatta costruire, ex voto, da un latitante (da non intendersi con la moderna accezione di mafioso, ma semplicemente di fuggiasco) sfuggito alla giustizia rifugiandosi in una vicina grotta. Tale chiesa fu ampliata con il contributo del barone Antonio Chiaramonte Bordonaro, proprietario della vicina tonnara, e successivamente rifondata e ricostruita dal cardinale Lavitrano, che nel 1941 la elevò a parrocchia autonoma, sottraendola alla curiazia della cattedrale.

La borgata circostante, che prende lo stesso nome, si ampliò a partire dal 1837, con la costruzione del cimitero comunale “dei Rotoli”, sorto per fronteggiare l’elevato ed improvviso numero di morti causati dall’epidemia di colera scoppiata proprio in quell’anno.

[mappress mapid=”181″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.