Via Calderai

Autore:

Categoria:

Samuele Schirò firma 2

La via Calderai va dalle vie Lampionelli, S. Cristoforo, Livorno e Giovanni da Procida alla via Maqueda.

I calderai, o “quararara”, sono gli artigiani che producono bracieri, tegami, pentole ed altri oggetti in rame, alluminio o bronzo, che in questa strada avevano e hanno le loro botteghe.
Tra le tantissime vie dei mestieri che esistevano a Palermo, questa è una delle pochissime che ancora conservano la loro antica funzione, conservando le tradizionali botteghe da cui la strada prende il suo nome.
Esiste una preziosa testimonianza, riportataci da uno scritto di Giuseppe Pitrè, che ci racconta dell’esperienza avuta da un viaggiatore inglese, J. Galt, che passò da questa strada nei primi dell’800. Questo scrisse: “(Questo è)… il sito forse più tumultuoso di tutta l’Europa, dove si ammassano considerevoli blocchi di stagno per la manifattura di lampade, forchette e altri utensili da tavola e da cucina.”

[mappress mapid=”403″]

Foto: Panoramio.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Rimani aggiornato con la cultura...

12,037FansLike
478FollowersSegui
567FollowersSegui
Samuele Schirò
Samuele Schirò
Direttore responsabile, redattore e fotografo di Palermoviva. Amo Palermo per la sua storia e cultura millenaria.

2 COMMENTI

    • Per ricordare che anticamente quel quartiere era abitato dalle comunità ebraiche e arabe. Un bel richiamo alla multiculturalità di Palermo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ti potrebbe interessare anche...

Caponata di carciofi

I carciofi sono ortaggi molto apprezzati e usati nella cucina siciliana. La Caponata di carciofi è una variante invernale della conosciutissima Caponata di melanzane...

La Chimica Arenella, storia di un’eccellenza perduta

Il nome di Chimica Arenella forse non dirà niente ai più giovani, mentre qualcuno forse ne ricorderà le vicende passate, purtroppo molto spesso costituite...

La chiesa nascosta sotto la Cappella Palatina

Dentro il Palazzo dei Normanni, fiore all’occhiello di Palermo, si trova la semi sconosciuta Chiesa di Santa Maria delle Grazie, spesso impropriamente scambiata per...

Cassata siciliana al forno

La cassata siciliana al forno è un dolce buonissimo di pasta frolla che racchiude un ripieno cremoso di ricotta di pecora e gocce di cioccolato fondente, una variante della...

Da dove viene il termine Locco?

Dopo aver analizzato le origini del termine Babbasone, andiamo a ricercare le origini di un altro aggettivo molto popolare a Palermo. Locco è un...

Pasta con tonno e mollica tostata

La pasta con tonno e mollica tostata è un primo piatto buonissimo, facile ed economico. Un classico primo piatto da fare velocemente, quando arrivate...