Il cibo è senza dubbio uno dei punti forti di tutta la Sicilia. La gastronomia locale, unita al tradizionale cibo da strada, è tra le più ricche e rinomate d’Europa.
Oltre alle famosissime, cassate e cannoli, la cucina siciliana è composta da centinaia di piatti prelibati, che certamente non vi lasceranno delusi.
Oltre ai molti locali e ristorantini, il centro di Palermo offre anche numerosi chioschi e postazioni mobili, dove trovare il tipico street food, il migliore d’Europa (e tra i migliori al mondo).

Scegliere Palermo, come località da visitare vuol dire anche mangiare di tutto. La cucina palermitana è proprio fantastica!
Non preoccupatevi di chiedere ciò che conoscete per non rimanere delusi, abbiate coraggio e chiedete la specialità della casa, resterete sicuramente soddisfatti.


panino con panelleIl Cibo da strada

Pratico, sfizioso, rapido ed economico: questi sono solo alcuni aggettivi che possono descrivere lo street food ovvero il cibo da strada.
Tra tutti cominciamo col parlarvi del Pane e panelleLe “Panelle” non sono altro che semplici frittelle di farina di ceci, acqua sale e prezzemolo, che nei nostri comuni 

ristoranti e pizzerie vengono servite come antipasto caldo, insieme ad altre prelibatezze, ma che tradizionalmente troviamo in tutte le friggitorie di Palermo, anche ambulanti, vendute come imbottitura di panini di farina bianca. 
Insieme alle panelle, vanno spesso gustati, nello stesso panino, le 
Crocchè o come si dice a Palermo “I Cazzilli”. Si tratta di  crocchette di patate a forma allungata fatte con sole  patate lesse, sale e prezzemolo.

Continuiamo il nostro percorso  per presentarvi un altro protagonista dello street food palermitano il Pane con la milza o Pani câ meusa”, un panino morbido che viene imbottito con pezzetti di milza, cuore e polmone di vitello fritti. Servito con l’aggiunta di limone spremuto (schettu) o formaggio grattugiato (maritatu).

 

Altra leccornia da gustare per strada a Palermo è “L’Arancina“. Una golosa specialità della cucina siciliana. Una palla di riso ripiena di carne o salsiccia o prosciutto e mozzarella o di tantissime altre varianti che non stiamo qui ad elencare, basta andare in ogni bar e friggitoria a Palermo per gustarne di vari gusti


Quarume, stigghiola e frittola sono altre sfiziosità da non perdere se siete a Palermo, potete trovarli nei mercati storici, nelle borgate, nei quartieri popolari della città e in tutte le trattorie tipiche.
La Quarume” o “caldume” è una pietanza fatta con visceri di bovino, trippa, centopelle, cucinate in brodo, con con cipolle, sedano e carote. In siciliano meglio detta  “quarumi” (“pietanza calda” cucinata in una pentola  “a quarara”), uno dei tipici piatti da strada di Palermo e Catania. Si mangia calda servita con il brodo di cottura.

 

La stigghiola è un tipico piatto della cucina  siciliana e in particolare di quella palermitana, che ha come ingrediente base le budella di agnello o di capretto condite con prezzemolo, cipolla, arrotolate intorno ad un cipollotto e cucinata sulla brace dallo stigghiularu direttamente per strada e servita rigorosamente calda. Quando vedete fumo e sentite un profumo inebriante di arrosto per strada, ecco che c’è “U Stigghiularu”, fermatevi e mangiatela direttamente li, vicini alla bancarella.

La frittola (frittula in siciliano) è un insieme  di frattaglie di vitello , grassetti, piccole cartilagini, bollite e poi rosolate nello strutto. Ancora calda viene riposta in un paniere e coperta da un canovaccio. Il “Il Frittolaro” ad ogni richiesta ne prenderà una manciata con la mano e la servirà in un po’ di carta oleata o dentro ad un morbido panino

BUON APPETITO!

Ricette siciliane

Antipasti siciliani

Antipasti

Primi

Secondi

Contorni

Dolci

Liccumarie

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.